Il miracolo del pH alcalino in DVD!

Qualche anno fa durante un mio corso di cucina crudista presso il Centro Botanico di Milano uno dei partecipanti mi parlò del percorso di guarigione che stava affrontando con suo padre per una grave malattia seguendo le indicazioni del libro Il miracolo del pH alcalino.

Al momento ero molto curiosa, conoscevo molto bene gli effetti positivi della alimentazione igienista e crudista, ma non avevo mai valutato l'aspetto alcalinizzante del cibo.
Ho dunque divorato il libro di Young e sono certa che il DVD sarà uno strumento fondamentale per comprendere le basi della sua opera.

Nel DVD il Dott. Young propone un seminario e spiega i pilastri della dieta alcalinizzante rappresentata in breve dalla sigla COWS.

C come Clorofilla
La clorofilla contenuta nelle verdure a foglia verde le rende il cibo più prezioso per l'umo, Ogni nostro pasto dovrebbe contenerne una buona quantità e oltre a vitamine, minerali e fibre è la nostra unica fonte di clorofilla. La clorofilla, anche chiamata il sangue delle piante dallo stesso Young, è simile per composizione al sangue umano e ci aiuta a distribuire l'ossigeno in tutto il corpo. I cibi verdi sono inoltre molto ricchi di sali e di antiossidanti così preziosi per combatterei radicali liberi.
Se si consumano interi e non come succhi le verdure verdi apportano anche molte fibre che aiutano a tenere pulito l'intestino. Oltre alle verdure si possono consumare anche le erbe, di orzo e di grano sono le più diffuse, per il loro elevato contenuto di elementi nutritivi.

O come Olio
Al nostro corpo per funzionare bene servono oli e grassi. Il tipo di olio che va bene per il nostro corpo e che non ostruisce le arterie è i grassi polinsaturi a catena lunga che si trovano in pesce, semi, frutta e ortaggi. Molti oli contengono grassi polinsaturi e monoinsaturi,per esempio l'olio extravergine d'oliva, di noci e di avocado e sono benefici per il nostro organismo. Gli oli non vanno scaldati e devono essere ottenuti a freddo.

W come Water (Acqua)
Moltissime persone non lo sanno ma sono fortemente disidratate. Beviamo poco, neppure una alimentazione basata esclusivamente su frutta e verdura cruda è sufficiente per idratarci. Dobbiamo bere di più. Bevendo a sufficienza si guarisce prima e più semplicemente. La dose minima giornaliera dovrebbe essere di 2 litri di acqua pura, ovvero escludendo bevande come thè caffè o altre bevande analcoliche. Bere poca acqua fa anche ingrassare perché il corpo trattiene quella che ha. La mancanza di acqua provoca un senso generale di stanchezza. La sete molto spesso è interpretata come senso di fame e ciò ci rende ancora più grassi! Sintomi comuni di disidratazione sono sonnolenza, impazienza, emicranie, pelle secca, e molti altri. Si può digiunare per periodi lunghi, ma non si può sopravvivere oltre le 72 ore senza acqua. Nel seminario viene spiegato quale acqua occorre bere.

S come Sale
Per vivere ci serve il sale. E' fondamentale per i nostri processi fisiologici. Insieme ad aria e acqua il sale ci garantisce la sopravvivenza. Per garantire il suo ruolo nel corpo il sale deve essere del tipo giusto e accompagnato da una corretta alimentazione. Senza sale spossatezza, vertigini, crampi vi affliggeranno. Il sale adatto è quello integrale e non trattato, si devono abolire i sali raffinati, quelli con aggiunta di iodio. Il sale integrale fornisce potassio, calcio, magnesio e altri minerali in quantità minori. Se non si riesce a trovare un sale adatto si possono usare degli integratori di sali (bicarbonato di sodio, di potassio, di carbonato di magnesio e di calcio). La quantità di sale giornaliera può essere di 3-4 cucchiaini al giorno, intendendo sale integrale e considerando anche tutti i prodotti che lo contengono.





Commenti